Data: 20 Gennaio 2019

Difficoltà: E

 

Descrizione itinerario:  

Escursione ad Anello partendo dal Centro del paese di Monteflavio (800m.) da Via Monte Pellecchia dove inizia la carrareccia fino ad inoltrarsi in un sentiero (n. 312) incontreremo dei ruderi di un antica chiesetta della Madonna del Carmine. Sentiero selvaggio e panoramico per un tratto con vista sul Monte Gennaro. Al termine della Faggeta un ampio prato e la casa del Pastore (1003 m. sosta merenda). Da qui inizia la salita seguendo il sentiero segnato (bianco-rosso) interamente nella Faggeta. Alla fine del bosco si arriva alla massima elevazione dei Lucretili il Monte Pellecchia con i suoi 1369m. (sosta) oltre la croce troviamo un piccolo presepe, una targa a ricordo dell’incidente aereo del 1960. Panorama mozzafiato verso il Terminillo, Vettore, Gorzano, Corvo, Gran Sasso, Velino, Viglio e più a est in lontananza il Monte Amaro. In questi luoghi a nidificato da anni l’aquila dove è possibile riconoscerla in volo sopra le nostre teste. Si continua a sud tra sali e scendi lungo la cresta fino ad arrivare alla Cima del Pizzo Pellecchia (1329m). Qui ci fermeremo per il Pranzo. Vista a 360g. oltre che sui monti anche i vicini paesi e il blu del Tirreno. Al ritorno ci aspetta una discesa in pendenza direzionata nella valle di Lopa dove il sentiero si fa più dolce, incontreremo i resti dell’aereo. Si passa nuovamente vicino la Casa del Pastore dove ci aspetta una piccola sosta, in questo punto magico scopriremo i segreti degli antichi monaci Tibetani, 6 dei 5 esercizi saranno svelati, che se svolti con parsimonia e costanza a dire di molte testimonianze; migliorando la memoria e la concentrazione, tonificano muscoli e tendini, diminuiscono la fatica, aumento del desiderio, e una cosa importante danno elasticità alla nostra schiena. Riprenderemo il sentiero della mattinata che ci riporterà a Monteflavio.

 

Iscrizioni:

E’ obbligatorio contattare l’accompagnatore di gita il Giovedì prima dell’escursione alle 19.30, in sezione.